Degni di nota

Design in Italy in critical times

Eau Sainte
Sonia Pedrazzini

Un souvenir d’eccezione tra sacro e profano, improvvisamente attuale, che concentra in sè richiami spirituali e terreni, con l’irriverenza di un oggetto di consumo di massa, tuttavia non banale. Un dispencer di essenze ispirato all’opera di un famoso artista italiano. Arte, marketing e design si combinano creando un cortocicuito, contraddizione emblematica di questi tempi.

icon-archi Sonia Pedrazzini è cresciuta a Capri e si è laureata in Disegno Industriale a Roma. Oltre a realizzare prodotti per il mercato, si occupa degli aspetti culturali e pop della società contemporanea sviluppando progetti più sperimentali e di ricerca, al confine tra arte, design e comunicazione.

www.soniapedrazzini.it

  • icone_big_tpp35
  • eausainte_big

  • picchio_small

    Picchio Alessandro Gnocchi

    con Luca Spagnolo – Un oggetto iper-ordinario nato per puro esercizio, non soggetto a una committenza specifica. Un calendario perpetuo dall’aspetto tipografico, da appendere … [more]

  • intra_small

    Intra Paolo Imperatori

    Serie di vasi composti da due strutture, una interna e una esterna, visibili contemporaneamente. La parte esterna è un contenitore trasparente in vetro soffiato, … [more]

  • apresrepas_small

    Après Repas Esploratori dello spazio

    Un set di oggetti in porcellana sottile si raccolgono ordinati in un alto vassoio di legno, per mangiare su piccoli o inesistenti piani di … [more]

  • souvenirmediterraneo_small

    Souvenir Mediterraneo Sonia Pedrazzini

    Una serie di ex-voto in terracotta realizzati a mano che perdono la valenza sacra per assumerne una più laica e profana. Gli ex voto … [more]

  • icone_small_ex2

    Ex.2 portamatite Alessandro Gnocchi

    Un oggetto iper-ordinario nato per puro esercizio, non in risposta a una committenza specifica. Un portapenne per creativi che usano sempre le stesse. Sollevandolo … [more]

  • icone_small_typocraft

    Typocraft Esploratori dello spazio

    Un alfabeto fai-da-te in carta piegata, per comporre a parete messaggi analogici di grande formato. Modellati in foggia di lettere, i fogli di seconda … [more]

  • icone_small_mr.quadrago

    Mr. Quadrago Claude Marzotto

    con Maia Sambonet – Un dispositivo per stampa portatile; oggetto-gioco-laboratorio, costruito con materiali semplici e di recupero: la gomma di una bicicletta, vecchi caratteri … [more]

  • icone_small_tpp3_7

    Tantooo Antonio Scarponi

    Una poltrona sacco comoda e avvolgente, in forma di animale, su cui accomodarsi per leggere e scrivere. Così grande da diventare uno spazio a … [more]

  • icone_small_tpp3_8

    Tavoli da gioco esterni

    Serie di tavoli double-face con grafiche estemporanee sovrapposte, su cui socializzare divertendosi, o mangiare giocando. I piani sono tutti diversi e su entrambe le … [more]

  • icone_small_tpp3_2

    This is not Bauhaus Servomuto

    con Leitmotiv – Paralumi che sono il risultato dell’unione di due anime: la geometria pura e la decorazione eccessiva, una combinazione insolita che rappresenta … [more]

  • icone_small_tpp3_4

    Carte pioniere Marianna Merisi

    Un giardino illustrato che è la trasposizione su carta di una natura in città mai abbastanza considerata. Le piante pioniere colonizzano gli incolti urbani, … [more]

  • icone_small_tpp3_14

    Bartleby Gianmaria Sforza

    Mezza seduta da giardino in cui innestare un asse di recupero, da appoggiare, eventualmente, anche ad altra cosa. Bartleby è una seduta zoppa, di … [more]