Degni di nota

Design in Italy in critical times

Portapacchi
Alfonso Cantafora

La personalizzazione accurata di un mezzo per viaggiare, un portapacchi smontabile per meglio trasportare l’indispensabile durante i lunghi viaggi. Componenti robusti e essenziali, torniti e piegati in officina. Dal componente perfezionato al millesimo a una bici-protesi sempre in progress, inseguendo ossessivamente l’idea di perfezione e prestazione, tra tecnica pura e colta invenzione. Un design che nasce dalla fascinazione per la meccanica, e una sua estetica, che mette alla prova macchine, tecnici specializzati e elaborazioni di una raffinatezza storica che sta scomparendo.

icon-archi Alfonso Cantafora nasce a Milano nel 1973. Laureato in architettura presso il Politecnico viaggia in bicicletta per 11 anni per gran parte dell’Europa. Vince il concorso di design Artò 2011 al Lingotto di Torino con una bicicletta che affronta tre temi: struttura, meccanica, rilievo sonoro del paesaggio.

  • portapacchi_big

  • picchio_small

    Picchio Alessandro Gnocchi

    con Luca Spagnolo – Un oggetto iper-ordinario nato per puro esercizio, non soggetto a una committenza specifica. Un calendario perpetuo dall’aspetto tipografico, da appendere … [more]

  • intra_small

    Intra Paolo Imperatori

    Serie di vasi composti da due strutture, una interna e una esterna, visibili contemporaneamente. La parte esterna è un contenitore trasparente in vetro soffiato, … [more]

  • apresrepas_small

    Après Repas Esploratori dello spazio

    Un set di oggetti in porcellana sottile si raccolgono ordinati in un alto vassoio di legno, per mangiare su piccoli o inesistenti piani di … [more]

  • souvenirmediterraneo_small

    Souvenir Mediterraneo Sonia Pedrazzini

    Una serie di ex-voto in terracotta realizzati a mano che perdono la valenza sacra per assumerne una più laica e profana. Gli ex voto … [more]

  • icone_small_ex2

    Ex.2 portamatite Alessandro Gnocchi

    Un oggetto iper-ordinario nato per puro esercizio, non in risposta a una committenza specifica. Un portapenne per creativi che usano sempre le stesse. Sollevandolo … [more]

  • icone_small_typocraft

    Typocraft Esploratori dello spazio

    Un alfabeto fai-da-te in carta piegata, per comporre a parete messaggi analogici di grande formato. Modellati in foggia di lettere, i fogli di seconda … [more]

  • icone_small_mr.quadrago

    Mr. Quadrago Claude Marzotto

    con Maia Sambonet – Un dispositivo per stampa portatile; oggetto-gioco-laboratorio, costruito con materiali semplici e di recupero: la gomma di una bicicletta, vecchi caratteri … [more]

  • icone_small_tpp3_5

    Eau Sainte Sonia Pedrazzini

    Un souvenir d’eccezione tra sacro e profano, improvvisamente attuale, che concentra in sè richiami spirituali e terreni, con l’irriverenza di un oggetto di consumo … [more]

  • icone_small_tpp3_7

    Tantooo Antonio Scarponi

    Una poltrona sacco comoda e avvolgente, in forma di animale, su cui accomodarsi per leggere e scrivere. Così grande da diventare uno spazio a … [more]

  • icone_small_tpp3_8

    Tavoli da gioco esterni

    Serie di tavoli double-face con grafiche estemporanee sovrapposte, su cui socializzare divertendosi, o mangiare giocando. I piani sono tutti diversi e su entrambe le … [more]

  • icone_small_tpp3_2

    This is not Bauhaus Servomuto

    con Leitmotiv – Paralumi che sono il risultato dell’unione di due anime: la geometria pura e la decorazione eccessiva, una combinazione insolita che rappresenta … [more]

  • icone_small_tpp3_4

    Carte pioniere Marianna Merisi

    Un giardino illustrato che è la trasposizione su carta di una natura in città mai abbastanza considerata. Le piante pioniere colonizzano gli incolti urbani, … [more]